Per il 2009, soprattutto,….. dignità!

 Secondo la classifica annuale del Sole 24 ore, a Napoli è stato assegnato il 97° posto per qualità della vita tra le maggiori città italiane.

Indubbiamente si tratta di una “buona notizia”: vista la catastrofe politica, civile, economica e, soprattutto, considerato il disastro morale in cui versa il capoluogo campano se, per il 2008, alla città partenopea, in questa speciale classifica, fosse stata assegnata una posizione dal 98° posto in giù nessuno avrebbe avuto nulla da recriminare! Beh quando si dice la fortuna!

Nel frattempo si apprende che, ad avviso del Sindaco Rosa Russo Iervolino, – quella che sostiene di non conoscere l’uso del Vinavil, che appare più adatta infatti all’uso di strumenti di termosaldatura e che, certamente, invece non conosce l’esistenza delle sostanze solventi – il drammatico gesto del suo ex assessore Giorgio Nugnes avrebbe rappresentato un “sussulto di dignità”.

E’ un apprezzamento agghiacciante ma cui bisogna riconoscere il pregio di essere una delle poche considerazioni capaci di effettivamente ispirare, per il 2009, anche una elevata dose di ottimismo. Non può escludersi, infatti, che l’affermazione del Sindaco sia stata soltanto una “voce dal sen fuggita”. Tale ipotesi riapre un barlume di speranza per il futuro della città: vuoi vedere che dopo quel “sussulto di dignità personale”, si potrebbe anche assistere ad iniziative espressione di un provvidenziale e salvifico“ rapido ed irrefrenabile fremito collettivo” da parte di esponenti della “casta” campana!

I napoletani non osano sperare tanto ma, nel frattempo con disperata e paziente “dignità”, per tutto quello di inimmaginabile tocca loro continuare a subire sentitamente ringraziano e, meticolosamente, preparano un conto che è facile prevedere, ben presto, si rivelerà molto più che salato.

 

Carmine Ippolito

Per il 2009, soprattutto,….. dignità!ultima modifica: 2009-01-01T17:18:00+01:00da insorgenza
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Per il 2009, soprattutto,….. dignità!

Lascia un commento