analisi cliniche e lo screening sanitario a carico del SSN

Se è ancora vero che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività” (art. 32 Costituzione), allora lo Stato Italiano e la Regione Campania devono garantire al cittadino il diritto d’informazione sanitaria; Le ASL devono farsi carico delle indagini diagnostiche necessarie ad accertare se il livello d’inquinamento del territorio campano abbia già inciso e in che misura sulla salute di coloro che pagano le tasse statali e regionali (quindi anche il SSN).
È ormai noto infatti, per essere stato certificato da autorevoli ambienti sanitari anche di Stato che i miasmi da immondizia e le sostanze sprigionate dalla combustione dei roghi provocano intossicazioni, allergie, infezioni alla pelle e alle vie respiratorie, quando non malformazioni fetali e malattie tumorali.
In una situazione di tale disastro ambientale, provocato dalle amministrazioni pubbliche, non è giusto – anzi appare incostituzionale che i cittadini campani, dopo aver subito l’inquinamento delle terre, dei cibi, dell’aria e dell’acqua, debbano essere costretti all’ignoranza ed al silenzio dagli altissimi costi delle analisi sanitarie per accertare l’eventuale livello di intossicazione dell’organismo. Queste analisi sono attualmente eseguite in pochissimi centri medici specializzati in Italia ed il loro costo economico è elevato ed integralmente a carico del cittadino.
Chiediamo al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro per l’Ambiente, all’Assessore alla Salute, al Consiglio Superiore di Sanità, all’ISPESL per la sicurezza sul lavoro, all’ARPA ed a tutte le Istituzioni che vengano autorizzate indagini diagnostiche gratuite (ovvero con ticket) per tutti coloro che vivono o lavorano in prossimità dei cumuli di rifiuti o in zone dove si sono verificati roghi, comprese le Forze dell’ordine. Rivendichiamo il diritto all’informazione sulla propria salute come corollario di quello di cui all’art. 32 Cost. per tutti i cittadini che a qualsiasi titolo si sentano “intossicati” dal livello d’inquinamento che, in Campania, ha ormai raggiunto livelli ai limiti della tollerabilità, fisica e mentale.
Comincerà nei prossimi giorni una raccolta firme per chiedere con ancor maggiore forza che le analisi cliniche e lo screening sanitario siano a carico del SSN e quindi gratuite per tutti i residenti in zone esposte ai miasmi delle discariche a cielo aperto e per tutti quelli che vogliono conoscere i livelli di diossina presente nel proprio organismo.

analisi cliniche e lo screening sanitario a carico del SSNultima modifica: 2008-06-03T10:34:49+02:00da insorgenza
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “analisi cliniche e lo screening sanitario a carico del SSN

I commenti sono chiusi.