I KILLER DEL VOLANTE

Le stragi di cittadini, nonostante tutte le loro precauzioni possibili ed il rigoroso rispetto del Codice Stradale, che vengono compiute dai delinquenti del volante, in una società che ha la pretesa di essere coesa nella difesa dei diritti alla vita, sono una tragica contraddizione.

Se è vero che la prevenzione richiede più di quanto possano fare le Forze dell’Ordine per la perenne carenza di uomini e di mezzi, è pur vero che una serie di misure normative deterrenti potrebbero far rinsavire alcuni di questi “disinvolti” piloti che, con il loro disprezzo per la vita altrui, insanguinano le strade e devastano le famiglie.

La proposta autorevole di questi giorni è il sequestro del mezzo che ha causato l’incidente ed un generico, ma probabilmente “soffice”, inasprimento delle pene.

Troppo poco !

  Perché non si considera nella sua gravità la scelta che fa chi, pur avendo bevuto più del consentito o fatto uso di sostanze stupefacenti, “osa” egualmente e si mette al volante con la consapevolezza di creare un rischio gravissimo per gli altri ?

Perché non prevedere la contestuale confisca  del mezzo, l’arresto immediato, il processo per direttissima ed una tipologia di reato specifica, per coloro che vengono trovati al volante, nei controlli stradali, in queste condizioni ?

 E’ possibile consentire ancora altre tragedie familiari senza muovere più di un dito ?

CIVILTA’  MEDITERRANEA

         www.cm-italia.eu

 

I KILLER DEL VOLANTEultima modifica: 2007-10-15T10:06:41+02:00da insorgenza
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I KILLER DEL VOLANTE

I commenti sono chiusi.